Welcome at SGB CISL Schule Scuola! Your currently used browser is outdated, probably insecure, and may cause display errors on this website. Here you can download the most recent browsers: browsehappy.

News 18/0505/06/20 scuola italiana

Scuola italiana: Richiesta anno sabbatico e riduzione dell’orario di servizio nei tre anni prima della pensione

Scuola italiana: Richiesta anno sabbatico e riduzione dell’orario di servizio nei tre anni prima della pensioneLe domande vanno inoltrate tramite la segreteria scolastica all’ufficio assunzione e carriera del personale docente e dirigente entro il giorno 5 giugno 2020.

Cos’è l’anno sabbatico:

Gli insegnanti con contratto di lavoro a tempo indeterminato con almeno 10 anni di servizio effettivo (anni utili quelli con almeno 180 giorni di servizio) possono godere di un anno di riposo all’interno di un periodo quinquennale.
Riconosciuti come servizio effettivo assenze per maternità / congedo parentale / malattia / servizio militare
Non riconosciuti periodi di aspettativa senza assegni.

L’intero periodo quinquennale è retribuito all’80%

Si può godere dell’anno di riposo in caso di anzianità di servizio di
10 anni dal IV anno
15 anni dal III anno
20 anni dal I anno

Possono accedere al quinquennio tutti gli insegnanti in possesso dei requisiti .
Può godere dell’anno di riposo, sulla base di una graduatoria per anzianità di servizio, in ogni anno scolastico il 5% dell’organico provinciale dell’intendenza di appartenenza.
Chi è escluso godrà di precedenza nel successivo anno scolastico.

È possibile la rinuncia durante il quinquennio con restituzione degli importi trattenuti.

Alla richiesta dell’anno sabbatico va allegata la procura speciale irrevocabile.

  • Le domande di articolazione pluriennale dell’orario di lavoro devono essere presentate al dirigente e rimangono alle scuole. Le segreterie scolastiche sono invitate a trasmettere a quest’Ufficio via e-mail () solo copie delle domande (entro il 15 giugno 2020).

Cos’è la riduzione dell’orario d’insegnamento per gli insegnanti prossimi alla pensione:

Negli ultimi 3 anni scolastici prima del raggiungimento dei requisiti per la pensione, l’orario di insegnamento può essere ridotto a non meno del 75% (Nella scuola secondaria non meno di 14 ore settimanali e scuola primaria non meno di 17 ore settimanali).

Deve sussistere la possibilità di impiego in altre attività (didattiche o funzionali) per il restante 25% dell’orario.

L’insegnante deve allegare alla richiesta una certificazione dell’ufficio pensioni che attesti il raggiungimento dei requisiti di collocamento a riposo entro un triennio e presentare domanda irrevocabile di collocamento a riposo.

Alla richiesta di riduzione dell’orario di servizio nei tre anni antecedenti il pensionamento va allegata la domanda di pensione.

  • Le domande di riduzione dell’orario di insegnamento devono essere presentate al dirigentee rimangono alle scuole. Le segreterie scolastiche sono invitate a trasmettere a quest’Ufficio via e-mail () solo copie delle domande (entro il 15 giugno 2020) unitamente alle richieste di cessazione dal servizio. Quest’Ufficio verificherà, insieme all’Ufficio Pensioni personale insegnante, il possesso o meno dei requisiti per la pensione anticipata o di vecchiaia dei docenti che hanno avanzato richiesta di riduzione di orario. A seguito di esito positivo i dirigenti potranno concedere la riduzione di orario.