Welcome at SGB CISL Schule Scuola! Your currently used browser is outdated, probably insecure, and may cause display errors on this website. Here you can download the most recent browsers: browsehappy.

News 17/05/20 scuola italiana

CONCORSO ORDINARIO e STRAORDINARIO: up-to-date news

   CONCORSO ORDINARIO

🇮🇹 Territorio Nazionale fuori provincia di Bolzano:

per info sul concorso e tutorial di guida alla compilazione clicca qui.

♦ Per iscriverti attraverso la piattaforma clicca qui.

  Provincia di Bolzano: Concorso ordinario per titoli ed esami per la scuola secondaria di I e II grado:

In data 24 giugno 2020 è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione il “bando di concorso ordinario per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di personale docente delle scuole secondarie in lingua italiana di I e II grado della provincia di Bolzano, per posti vacanti e disponibili per gli anni scolastici 2021/22 e 2022/23”.

I posti messi a concorso in provincia di Bolzano sono:

  • 11 posti per la scuola secondaria di I grado:
    • A022 italiano, storia, geografia: 4 posti
    • A028 matematica e scienze: 4 posti
    • A060 tecnologia: 3 posti
  • 11 posti per scuola secondaria di II grado:
    • A012 discipline letterarie: 4 posti
    • A040 scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche: 3 posti
    • A050 scienze naturali chimiche e biologiche: 2 posti
    • B017 laboratori di scienze tecnologie meccaniche: 2 posti

 

  domanda di ammissione:

deve essere inviata all’Intendenza scolastica italiana, mediante posta elettronica certificata all’indirizzo pec: oppure inviata tramite posta elettronica ordinaria, allegando copia di un documento di riconoscimento all’indirizzo mail: entro e non oltre le ore 12:00 del 31.7.2020.

Il bando è stato pubblicato nel Bollettino Regionale (clicca qui per il bollettino).

 

  area download: “concorso ordinario”:

– bando

– modulo di iscrizione

– istruzioni per la sottoscrizione del modulo di iscrizione

 

  compilazione della domanda di partecipazione:

Sulla base delle domande pervenute ai nostri uffici, indichiamo di seguito alcune indicazioni sulle criticità emerse. Quest’area verrà aggiornata in itinere sulla base dei quesiti posti più frequentemente .

  A chi è rivolto il concorso?

Ai candidati di madrelingua italiana oppure ladina, anche di ruolo (art.2 del bando)

  Quanto costa la partecipazione al concorso ?

Si devono pagare 10 euro a procedura (vale a dire per ogni classe di concorso per cui mi iscrivo) per il pagamento dei diritti di segreteria

  A quante procedure posso partecipare?

Puoi partecipare a tutti i concorsi ma in non più di una regione/provincia autonoma entro i seguenti limiti previsti dai bandi. Puoi quindi partecipare a:

1 concorso ordinario: 1 regione o provincia autonoma;  max due classi di concorso: 1 secondaria di I grado; 1 secondaria II grado

♦ posso partecipare per il I grado in una provincia/regione e per il II grado in un’altra? NO

1 concorso straordinario abilitante + accesso al ruolo: 1 regione o provincia autonoma; 1 sola classe di concorso

1 concorso straordinario ai soli fini abilitanti (non viene avviato in provincia di Bolzano ma trovi tutte le info in questa pagina): 1 regione o a Trento; 1 sola classe di concorso

  Posso conseguire i titoli previsti oltre il termine di presentazione della domanda (31 luglio)?

NO. A parte l’unico caso di riserva previsto (vedi sotto) i candidati devono essere in possesso dei titoli di accesso previsti entro i termini di presentazione della domanda (art. 2 del bando)

  pg. 2 Ammissione con riserva:

Sono ammessi con riserva, coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli di accesso al concorso (titolo di studio/abilitazione) abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento, ai sensi della normativa vigente, entro il termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura concorsuale.

Quali sono i possibili titoli di accesso al concorso? Le pagine indicate si riferiscono al modulo di iscrizione

  • (pg.2) abilitazione specifica sulla classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente (NO 24 CFU/CFA)
  • (pgg.2-5) laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello AFAM oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente + 24 CFU/CFA
  • (pg.5) abilitazione all’insegnamento per diverso grado o classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente + (pg.2) titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente (NO 24 CFU/CFA)

  Che esami devo indicare nella sezione “Esami richiesti per l’accesso alla classe di concorso richiesta” ?

Vanno indicati gli esami che rendono il titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso per cui si concorre. Gli esami che rendono un titolo di studio titolo di accesso sono indicati nel DPR 19/2016 e nel DM 259/2017

Dove inserisco ulteriori abilitazioni oltre a quella di accesso al concorso?

a p.8 “Inserimento nella graduatoria di merito, ovvero superamento di tutte le prove di un precedente concorso ordinario per titoli ed esami per lo specifico posto”. Inserisco quindi SOLO le abilitazioni acquisite attraverso concorso ordinario (NO TFA/PAS/COBASLID)

pg. 17 Cos’è il Titolo di specializzazione in italiano L2 di cui all’articolo 3, comma 2, e all’allegato A al DM 25 febbraio 2016, n. 92 :

È il titolo di specializzazione per insegnare L2 agli stranieri (NON è italiano L2 nelle scuole tedesche )

  pgg.17-23 Quali titoli di servizio posso indicare?

  • servizio di insegnamento prestato sullo specifico posto o sulla specifica classe di concorso per cui si concorre nelle scuole del sistema nazionale di istruzione
  • servizio svolto nel sistema di istruzione e formazione professionale, purché, nel caso dei predetti percorsi, il relativo servizio sia stato svolto per la tipologia di posto o gli insegnamenti riconducibili alla specifica classe di concorso
  • servizio prestato nei “progetti della durata di tre mesi,prorogabili a otto, che prevedano attivita’ di carattere straordinario, anche ai fini dell’adempimento dell’obbligo dell’istruzione, da realizzarsi prioritariamente mediante l’utilizzo dei lavoratori precari della scuola” [comma 3 dell’articolo 1 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 134, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2009, n. 167] nonché nei “progetti della durata di tre mesi, prorogabili a otto, che prevedono attivita’ di carattere straordinario, anche ai fini del contrasto della dispersione scolastica, da realizzare con personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA) incluso nelle graduatorie provinciali e nelle graduatorie d’istituto a seguito della mancata disponibilita’ del personale inserito nelle suddette graduatorie provinciali” [comma 4-bis dell’articolo 5 del decreto legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128]
  • servizio prestato nei percorsi di istruzione dei Paesi UE è valutato ove riconducibile alla specificità del posto o della classe di concorso.
  • servizio a tempo determinato è valutato ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124: “il servizio di insegnamento non di ruolo prestato a decorrere dall’anno scolastico 1974-1975 e’ considerato come anno scolastico intero se ha avuto la durata di almeno 180 giorni oppure se il servizio sia stato prestato ininterrottamente dal 1o febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale”

  pg. 18 Cos’è il servizio prestato nei percorsi di istruzione dei paesi U.E ?

È il servizio prestato all’estero.

pg. 25 cosa vuol dire che dichiaro “di non aver presentato domanda di partecipazione al concorso bandito dal MIUR con Decreto direttoriale n. 499 del 21.04.202”:

Significa che dichiaro di non essermi iscritto al concorso ordinario in altra regione. Non è consentito.

  Cosa faccio se invio una domanda con errori o mi sono dimenticato di inserire dei dati?

Invio una nuova domanda di partecipazione riveduta e corretta, ricordandomi di allegare nuovamente la copia della carta di identità.

Non esiste un modello per la rettifica della domanda di partecipazione e quindi indichiamo di seguito un possibile modello di testo per invio email con domanda riveduta e corretta:

Con la presente provvedo all’invio di una nuova domanda  di partecipazione al concorso ordinario, poiché ho provveduto a rettificare …………………………………….. La presente domanda di partecipazione annulla la precedente domanda, spedita in data ……………………………..

Allegati:

  1. domanda di partecipazione al concorso ordinario
  2. copia della carta di identità
  3. (opzionale – non ci sono indicazioni nel bando) copia dell’avvenuto bonifico di euro 10 per il pagamento del diritto di segreteria

 

 Concorso straordinario:

a seguito della sospensione dei termini da parte del Ministero dell’Istruzione per la presentazione delle domande di partecipazione al bando di concorso straordinario per il ruolo, indetto con decreto dipartimentale n. 510/2020, è stata sospesa la pubblicazione del bando straordinario in provincia di Bolzano. Il Decreto Dipartimentale con i dettagli delle modifiche apportate alla prova scritta sono indicate nella legge 41/2020 art.2 comma 2 (clicca qui) verrà pubblicato presumibilmente entro la prima metà di luglio.

Legge 06.06.20 n.41, art.2 comma 2: La prova scritta […], da superare con il punteggio minimo di sette decimi o equivalente e da svolgere con sistema informatizzato secondo il programma di esame previsto dal bando, e’ distinta per classe di concorso e tipologia di posto. La prova scritta, secondo la distinzione di cui al precedente periodo, è articolata in quesiti a risposta aperta, in numero coerente con la proporzione di cui all’articolo 12, comma 2 [Alla prova scritta e’ assegnato un punteggio massimo di 80 punti] , del decreto dipartimentale n. 510 del 23 aprile 2020. (clicca qui)

 

  Concorso straordinario ai soli fini abilitanti: non verrà avviato in Provincia di Bolzano ma puoi trovare tutte le informazioni dettagliate cliccando qui

♦ Per iscriverti attraverso la piattaforma clicca qui.    ISCRIZIONI PROROGATE AL 15 LUGLIO

♦ Per le FAQs del MIUR clicca qui.

Attenzione:

Classi di concorso attive solo in provincia di Bolzano: da sabato 27 giugno i docenti che devono indicare il servizio svolto nella scuola tedesca troveranno finalmente le rispettive classi di concorso nella tendina dedicata all’interno della piattaforma di registrazione al concorso.

Esame fuori provincia/prova abilitante in provincia di Bolzano: per quanto riguarda il concorso straordinario per la sola abilitazione l’Intendenza sta lavorando alla possibilità di consentire a coloro che decidano di partecipare al bando nazionale e siano iscritti nelle graduatorie di Istituto della scuola della provincia, di completare il percorso previsto per conseguire l’abilitazione anche presso le scuole in lingua italiana della nostra provincia.

2° step: Criteri per accedere al percorso di abilitazione

Per accedere al percorso di abilitazione è necessario:

  • avere un contratto di docenza a tempo indeterminato ovvero a tempo determinato di durata annuale (31 agosto) o fino al  termine delle attività didattiche (30 giugno) presso una istituzione scolastica o educativa del sistema nazionale di istruzione, ferma restando la  regolarità della relativa posizione contributiva;

E’ dunque necessaria la supplenza al 30 giugno o 31 agosto, sia nella scuola statale che paritaria che negli IeFP. ( contratto a tempo indeterminato se si tratta di docenti già di ruolo).

Durante il percorso o comunque prima della conclusione i docenti dovranno acquisire – se non ne sono già in possesso – i 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche di cui al DM 616/2017, con oneri a carico dei docenti, tranne per i vincitori della procedura per il ruolo (per questi ultimi provvede lo Stato).

La prova finale:

Il percorso di formazione si conclude con una prova finale orale disciplinata dal comma 13 lettera c) del DL 126/2019 convertito con modificazioni nella legge 20 dicembre 2019 n. 129.

Prova per quale il Ministero non ha ancora predisposto il relativo decreto con le modalità, i tempi, i criteri per il superamento.

Il decreto dovrà stabilire “le modalità di acquisizione, ai fini dell’abilitazione e senza oneri  a carico della finanza pubblica, dei crediti  formativi universitari o accademici di cui  all’articolo 5, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, nonché le  modalità ed i contenuti della prova orale di  abilitazione e la composizione della relativa  commissione”

Le info ad oggi sulla prova:

  • si svolgerà nella scuola di servizio, con il comitato di valutazione integrato con non meno di due membri esterni all’istituzione scolastica, di cui almeno uno dirigente scolastico
  • deve essere superata con il punteggio di sette  decimi o equivalente.