Welcome at SGB CISL Schule Scuola! Your currently used browser is outdated, probably insecure, and may cause display errors on this website. Here you can download the most recent browsers: browsehappy.

Temi

Periodo di inserimento professionale

  Legge di riferimento: Legge 24/96, art.12/sexies (area download)

Delibere non più in vigore: Delibera n.808 del 25.07.17 (area download) e Delibera n.903, del 05.11.19 (area download)

Cf. Delibera 313, art.9 comma 5: Dal 1° settembre 2021 la Deliberazione 25 luglio 2017, n 808, e la deliberazione 5 novembre 2019, n. 903, perdono la loro efficacia.

Delibera in vigore dal 01.09.21: Delibera n.313 del 13.04.21 (area download)

Cf. art.9 comma 1: La presente deliberazione trova applicazione a partire dall’anno scolastico 2021/2022.

  Cos’è il periodo di inserimento professionale?

È il primo anno scolastico durante il quale il personale docente delle scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado della Provincia, in possesso del titolo di studio o dell’abilitazione, presta servizio con un contratto di lavoro a tempo determinato.

A che fini viene riconosciuto l’anno di inserimento professionale?  (Art. 8 Riconoscimento per l’anno di formazione e di prova)

Il docente che svolge le 60 ore di attività previste dal percorso di inserimento professionale si vedrà fare uno “sconto” sulle ore di formazione previste per l’anno di formazione e prova una volta assunto a tempo indeterminato. Nel contesto del percorso di formazione e prova gli resteranno infatti da svolgere unicamente le 12 ore di osservazioni reciproche in classe.

Chi è tenuto a svolgere il periodo di inserimento professionale? (Art. 3 Requisiti di accesso […])

i docenti in servizio in provincia di Bolzano che per la prima volta hanno un contratto a tempo determinato con le seguenti caratteristiche:

è stipulato entro il 30 settembre e si estende almeno fino al 30 aprile

  non più ‘dall’inizio delle lezioni al 30 aprile’ (ex delib. 808, art.3 comma 1b)

comprende un orario settimanale di almeno 7/22 o 6/18

non più ‘almeno 11/22 o 9/18’  (ex delib.808, art.3 comma 1a)

(Art. 9 Norme finali e transitorie):

  docenti che nell’a.s.2020-21 hanno concluso il primo anno del periodo di inserimento: svolgono il secondo anno [anche su classe di concorso diversa] in conformità con le disposizioni della delibera n. 808 e successive modifiche. Il secondo anno del periodo di inserimento viene proposto per l’ultima volta nell’anno scolastico 2021/2022.

  docenti che fino all’anno scolastico 2020/2021 hanno rinviato o interrotto il primo anno del periodo di inserimento: assolverano il periodo di inserimento professionale dall’anno scolastico 2021/2022 secondo le regole della delibera n.313 in vigore

  docenti  che nell’anno 2020-21 hanno svolto il primo anno di inserimento professionale e hanno riportato una valutazione negativa

 

  Chi NON è tenuto a svolgere il periodo di inserimento professionale? 

Circolare Intendenza Scolastica Italiana, 26.08.21: Non devono svolgere il periodo di inserimento professionale i docenti che alla data del 31 agosto 2021 hanno prestato un servizio di almeno 180 giorni col valido titolo di studio nelle scuole a carattere statale o nelle scuole paritarie dell’Alto Adige o di altre province.

Esempi concreti:

  docenti che entro il 31.08.21, pur essendo in possesso di contratto a tempo determinato, non hanno  svolto l’inserimento professionale perché:

  • non erano in possesso dei requisiti previsti: contratto dall’inizio delle lezioni ad almeno il 30 aprile; orario settimanale di almeno 7/22 o 6/18
  • erroneamente il loro nominativo non è stato comunicato all’Intendenza Scolastica Italiana quali docenti con obbligo di inserimento professionale

  docenti che alla data del 31 agosto 2017 hanno prestato un servizio di almeno 180 giorni col valido titolo di studio nelle scuole a carattere statale o nelle scuole paritarie dell’Alto Adige o di altre province (ex delib.808, art.3 comma 3b non più in vigore)

  docenti che nell’a.s. 2020-21 hanno portato a termine con esito positivo l’inserimento professionale biennale (ex del.808) nella medesima classe di concorso e ricevono nell’a.s.2021-22 una supplenza su classe di concorso diversa da quella in cui hanno svolto il percorso di inserimento

docenti che ricevono nell’a.s. 2021-22 due spezzoni su classi di concorso diverse nello stesso grado/in gradi diversi

  docenti che nel loro primo anno di insegnamento stipulano un contratto a tempo indeterminato: svolgono l’anno di formazione e prova.

 

Cosa succede in caso di esito positivo? (Art.4 Periodo di prova e Art. 8 Riconoscimento per l’anno di formazione e di prova)

Il periodo di prova viene valutato dal Dirigente scolastico dopo aver sentito il Comitato di valutazione del servizio (il cui giudizio però non è vincolante per il Dirigente scolastico) e sulla base di criteri vincolanti stabiliti con circolare dal Direttore della Direzione Scuole.

L’esito della valutazione è comunicato al docente.

Il docente che svolge le 60 ore di attività previste dal percorso di inserimento professionale si vedrà fare uno “sconto” sulle ore di formazione previste per l’anno di formazione e prova una volta assunto a tempo indeterminato. Nel contesto del percorso di formazione e prova gli resteranno infatti da svolgere unicamente le 12 ore di osservazioni reciproche in classe.

Cosa succede in caso di esito negativo? (Art.4 Periodo di prova)

Il periodo di prova può essere ripetuto una sola volta, possibilmente presso un’altra scuola.

Prima valutazione negativa:  il dirigente scolastico richiede quale ulteriore elemento di valutazione anche il parere di un ispettore o di un’ispettrice

Seconda valutazione negativa:

a) esclusione da tutte le graduatorie provinciali e di istituto della Provincia

b) comunicazione della valutazione negativa al docente e alle tre Direzioni Provinciali.

  Dettagli nella delibera n.313 sui seguenti aspetti:

  • Art. 2 Ambiti di intervento e obiettivi
  • Art. 4 Periodo di prova
  • Art. 5 Attività obligatorie nel periodo di inserimento professionale
  • Art. 6 Documentazione relativa allo sviluppo professionale
  • Art. 7 Il tutor o la tutor